Napoli è tra le prime città in cui è possibile navigare in 5G. Assieme a Torino e Roma, Tim investe su Napoli accendendo il 5G e rendendo disponibili i primi servizi commerciali per famiglie e aziende. Nel capoluogo partenopeo, sono già numerose le zone coperte dalla rete 5G: stazione marittima, stazione ferroviaria, via Toledo, piazza del Plebiscito, Villa comunale, via Vespucci, Apple Academy, Centro direzionale (sede Tim). La copertura sarà progressivamente estesa nel corso dei prossimi mesi, con l’obiettivo di raggiungere almeno il 50% della popolazione entro l’anno. I programmi dell’azienda di telecomunicazioni prevedono di coprire con il 5G altre 6 città entro quest’anno: Milano, Bologna, Verona, Firenze, Matera e Bari. Entro il 2021 saranno 120 le città coperte, 200 le destinazioni turistiche, 245 i distretti industriali e 200 i progetti specifici per le grandi imprese. Tra le opportunità offerte ci sarà la possibilità di avere applicazioni per il turismo, per visitare per esempio gli scavi di Pompei con la realtà virtuale affiancati da una guida turistica collegata a chilometri di distanza.