Ecco perchè la maggior parte delle diete non funziona


954

Ogni anno, sopratutto con l’arrivo dell’estate, siamo bombardati da pubblicità di diete e prodotti dimagranti. Da chi vuole perdere solo qualche chilo a chi soffre di obesità, sono molte le persone che hanno provato a mettersi a dieta, non sempre però coi risultati sperati. Il nostro metabolismo, infatti, può rispondere a una carenza di cibo significativa facendo perdere molto peso, ma questo non basta per mantenere il dimagrimento nel tempo. Come fare quindi a perdere peso in modo costante e definitivo? Il modo migliore è evitare diete che promettono 10 chili in meno in un mese, cambiare il proprio stile di alimentazione e rivolgersi a un nutrizionista professionista per essere accompagnati in questo percorso.



L’inefficacia delle diete miracolose

Per perdere peso bisogna seguire una semplicissima regola: le calorie consumate devono essere inferiori a quelle bruciate. In questo modo, una volta finite le calorie che sono state “mangiate” durante la giornata, il nostro corpo inizierà a bruciare il grasso in eccesso. Sono molte però le insidie che si nascondono dietro questo semplice metodo e che fanno sì che molte diete non siano poi così efficaci e si finisca col riprendere il peso perso.

Prima di tutto, infatti, il deficit calorico non deve essere altissimo. Basta mangiare 200/300 calorie in meno al giorno per perdere peso in modo costante. Fare la fame e ridurre drasticamente l’importo di calorie non è infatti sostenibile per il lungo periodo. Il corpo patirà questo cambiamento, portando chi è a dieta ad abbuffarsi saltuariamente per rimediare al taglio delle calorie e ci saranno anche ripercussioni anche sull’energia, l’umore e la concentrazione. Sì, queste diete possono fare perdere peso velocemente, ma il nostro corpo non è pronto e riprenderà tutto il peso perso appena ci si rimetterà a mangiare un po’ di più. Anzi, il rischio è quello di prendere più peso di quello che si è perso, perché il corpo, dopo un periodo di fame, immagazzina più grasso per paura di una futura mancanza di cibo.

Dopo un certo periodo in cui si mangiano molte meno calorie del dovuto, inoltre, il corpo si abituerà e smetterà di bruciare il grasso. Per ricominciare a perdere peso la persona a dieta dovrebbe quindi abbassare ancora la quantità di calorie, che potrebbe scendere pericolosamente sotto il livello necessario al corpo per funzionare.

Tra altri tipi di diete celebri spicca quella chetogenica, che prevede l’assunzione di moltissimi grassi e proteine in modo da mandare il corpo in chetosi, stato che fa bruciare molti grassi. Coloro che perdono peso con questo metodo spesso lamentano un alito cattivo, cattivo odore fisico e stanchezza. Sebbene a prima vista efficace, questa dieta può andare bene per perdere qualche chilo, ma non è assolutamente sostenibile sul lungo periodo, sopratutto per l’assenza di carboidrati, indispensabili per un buon funzionamento fisico.

Come perdere peso in maniera definitiva

Nonostante molte diete non siano la soluzione, perdere peso in maniera definitiva è certamente possibile. A patto che non si soffra di un problema ormonale o medico, spesso si ingrassa a causa di una cattiva alimentazione e poco movimento fisico. Il segreto per perdere peso sta infatti non tanto nella dieta ma nel cambiare proprio stile di vita. Il primo passo per iniziare a mangiare in giuste quantità e cibo di qualità è quello di rivolgersi a un nutrizionista o un dietologo, spiegandogli la vostra storia con il cibo e che volete passare a uno stile di alimentazione più sano. Con il professionista sarà possibile iniziare un percorso si riscoperta di molti cibi nutrienti e di qualità, che magari prima venivano snobbati, e di riduzione delle calorie in modo sostenibile. Per velocizzare la perdita di peso e rafforzare i muscoli allo stesso tempo, un po’ di esercizio fisico è sempre consigliato, a partire da una mezz’ora di camminata al giorno.

All’inizio cambiare alimentazione potrebbe voler dire ridurre un po’ le calorie e rispettare la regola calo di peso= calorie bruciate > calorie consumate. Una volta raggiunto il peso desiderato le calorie potrebbero però alzarsi, ma lo stile di alimentazione dovrebbe rimanere più o meno lo stesso. Tornando alle vecchie abitudini, infatti, sarà facile prendere di nuovo peso e iniziare un circolo vizioso di dimagrimento e ingrassamento senza fine.

Il mondo di oggi, ricco di pubblicità di prodotti spazzatura molto invitanti, ci ha allontanato dai cibi genuini e sani, con conseguente aumento di peso nella popolazione. Per perdere peso in maniera sostenibile e una volta per tutte, dunque, bisogna ritornare ad ascoltare il nostro corpo, capire quando abbiamo fame davvero e scegliere l’alimento di qualità più adatto a noi.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE