Home Attualità Dieci bombe inesplose nel sottosuolo minacciano Pompei: è allarme

Dieci bombe inesplose nel sottosuolo minacciano Pompei: è allarme

Cosa minaccia Pompei? Nel sottosuolo del sito archeologico tra i più famosi al mondo «si nasconde un pericolo di devastante potenza» secondo “Il Fatto Quotidiano”. In un servizio di 6 pagine pubblicato oggi, domenica 7 luglio, si parla di «un rischio che gli esperti conoscono, ma che non è facile disinnescare: almeno 10 ordigni inesplosi, tutti localizzati nell’area del Parco archeologico ancora da scavare (le “Regiones” I-III-IV-V-IX)».

Dal 24 agosto 1943 le forze Alleate sganciarono su Pompei 165 bombe, in nove incursioni aeree: 96 gli ordigni che, nel corso degli anni, sono stati localizzati, in base alla documentazione e ai rilievi dei danni provocati su strade, ville, muri del sito archeologico. «Ma le altre 70 bombe cadute nell’area da scavare dove si trovano? Quante sono quelle non esplose? Quali sono i rischi?», sono alcune delle domande che pone il quotidiano nello speciale “Le 10 bombe di Pompei” che inaugura una nuova iniziativa editoriale del giornale con la testata “Sherlock”.

Posting....
Exit mobile version