Gli agenti del commissariato di Torre Annunziata (Napoli) hanno arrestato nei giorni scorsi due romeni, un ragazzo e una ragazza di 29 e 27 anni, responsabili di rapina aggravata e resistenza a pubblico ufficiale. Le indagini condotte dai poliziotti sono partite da una serie di rapine, avvenute con analoghe modalità nella zona di via Plinio, al confine tra il comune di Torre Annunziata e quello di Pompei.La dinamica era sempre la stessa: la giovane donna adescava le vittime, saliva a bordo dell’auto e si allontanava con loro, seguita dall’auto del complice. Giunti in un luogo appartato la donna rapinava il cliente e fuggiva con il complice che l’aveva seguita. Lo scorso 5 luglio i poliziotti hanno potuto riscontrare questo modus operandi attraverso un servizio specifico; hanno accertato che la giovane donna è salita a bordo dell’auto del cliente che, allontanatosi, è stato seguito da una Audi A6 con a bordo il complice. Poco dopo l’uomo ha fatto salire la donna a bordo per poi darsi alla fuga. I due giovani sono stati inseguiti e raggiunti Castellammare di Stabia, bloccati con difficoltà, e trovati in possesso di un portafogli contenente la somma di 300 euro, provento della rapina appena compiuta. L’uomo e la donna sono stati arrestati e condotti rispettivamente al carcere di Poggioreale e di Pozzuoli.