Vesuvio, verifica con de Magistris nel Parco dopo i devastanti incendi del 2017


574

Il sindaco metropolitano Luigi de Magistris ha effettuato un sopralluogo sul Vesuvio per verificare lo stato dei luoghi e l’avanzamento dei lavori che si stanno realizzando grazie all’intervento di Città Metropolitana, Parco Nazionale del Vesuvio e Carabinieri Forestali, a seguito dei devastanti incendi dell’estate del 2017. Con il sindaco il presidente del Parco nazionale del Vesuvio Agostino Casillo, il consigliere metropolitano delegato al Parco Michele Maddaloni, il sindaco di Ercolano Ciro Buonajuto, il sindaco di Boscotrecase Pietro Carotenuto.



«È stato possibile constatare – si legge in una nota – che sono stati già stati realizzati parte dei lavori per la messa in sicurezza delle due vie d’accesso al gran cono, dal lato di Ercolano per consentire ai turisti di tutto il mondo di accedere al gran cono del vulcano piu bello del mondo. Nello specifico gli interventi che hanno interessato Ercolano, in gran parte già terminati, hanno riguardato la messa in sicurezza delle due ex strade provinciali e il taglio degli alberi lungo la strada. In più sono stati realizzati lavori alle murature, ripristino di guard rail e delle zone danneggiate dagli incendi».

De Magistris ha anche incontrato i lavoratori di AR.ME.NA, che sta svolgendo i lavori di ripristino dei luoghi,taglio di alberi, rimozione di tutto il materiale bruciato, realizzazione di staccionate oltre che dei lavori per il ripristino delle strade. Sul lato di Boscotrecase sono iniziate le operazioni per la messa in sicurezza di via Matrona, strada devastata non soltanto dal fuoco ma anche dalle abbondanti piogge cadute negli ultimi due anni, e anche qui le prime operazioni sono rappresentate dal taglio degli alberi lungo strada su entrambi i lati per 6 km, realizzate sia dai forestali che da AR.ME.NA.

Visionata anche la pineta appartenente a Città Metropolitana, così come il Museo di arte contemporanea a cielo aperto in pietra lavica, Creator Vesevo, e la casa cantoniera, tutte site sulla strada di accesso da Ercolano che sarà presto oggetto di ristrutturazione e che diventerà struttura di fruizione turistica per l’area. «La Città metropolitana – ha ricordato de Magistris – intende mettere in atto tutte le azioni e le risorse necessarie anche con un’importante opera di riforestazione e controllo, affinché si dia nuova vita a questo splendido territorio, martoriato dagli eventi, meta di centinaia i migliaia di turisti ogni anno, patrimonio nostro e del mondo intero».

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE