Circa cento persone si sono riunite ieri sera in via Trieste a Palma Campania davanti allo chalet Primavera dove sabato sera è stato ammazzato il titolare Giuseppe Di Francesco. Muniti di fiaccole e con la forza della preghiera hanno ricordato il 67enne molto noto in città che è stata freddato dall’83enne Aniello Lombardi. Un gesto di affetto da parte degli abitanti di Palma Campania che continuano a sottolineare come in quel bar non ci fosse musica né si facessero schiamazzi: «Peppe era rispettoso di tutti, lo chalet chiudeva alle 20 ed al massimo alle 23 nel fine settimana».