Turismo, Trenitalia lancia treno-bus per Pompei e per Amalfi


2453

Una combinazione treno-bus per arrivare ad Amalfi e Pompei, con un biglietto unico e le coincidenze. È questa la novità lanciata da Trenitalia in Campania per l’estate, con due servizi al via il 7 luglio, l’Amalfi Link e il Pompei Link. I bus preleveranno i turisti direttamente alle stazioni di Pompei e Vietri, portandoli direttamente all’ingresso degli scavi e ad Amalfi, nel cuore della costiera. «Consideriamo questo shift nodale – ha spiegato il direttore divisione passeggeri regionale di Trenitalia, Maria Giaconia – un ulteriore passo avanti nel nostro lavoro per convincere le persone a scegliere i trasporti pubblici sempre, lasciando l’auto e usando trasporti pubblici comodi, sicuri e sostenibili. Amalfi e Pompei Link legano treno e bus sul territorio».



L’Amalfi Link permette a chi arriva Napoli e a Salerno con l’alta velocità di prendere un regionale per Vietri e poi da lì trovare la coincidenza per Amalfi in bus, un servizio che già c’era, ma ora è stato sincronizzato ai treni con due viaggi al mattino e due al pomeriggio e un biglietto unico da 14,70 euro che comprende i treno Napoli-Vietri e il bus per Amalfi. A Pompei la circolare che porta davanti agli scavi, in combinazione con il treno da Napoli costa 4,10 euro e permette a chi lo sceglie anche di avere uno sconto sull’ingresso agli scavi e di avere una corsia veloce, saltando la fila. «Una implementazione della mobilità turistica – lo ha definito il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca – che fornisce un bellissimo servizio per andare a Pompei e Amalfi con un biglietto cumulativo». La presentazione dei link turistici è arrivata insieme all’inaugurazione del 22 e 23/o treno Jazz per il trasporto pubblico in Campania, dedicato ai pendolari. Gli ultimi due treni della commessa da 24 arriveranno a metà luglio, completando il rinnovamento della flotta finanziato dalla Regione Campania. «Con 24 nuovi treni abbiamo fatto – ha spiegato De Luca – uno sforzo enorme, migliorando la vita di migliaia persone. Siamo al fianco dei pendolari e infatti sono in consegna 9 nuovi treni della linea Metrocampania nordest e 12 per l’area Flegrea per 80 milioni. Intanto abbiamo chiuso la gara da 300 milioni di euro per l’acquisto di 40 treni per la circumvesuviana: da oggi cominciano i lavori della commissione per valutare le due offerte arrivate, poi i treni dovranno essere costruiti. Quindi va avanti in maniera decisa il programma gigantesco di rinnovamento dei mezzi pubblici della Regione, a cui si aggiungono bus nuovi 50 arrivati la settimana scorsa». De Luca ha anche annunciato che è arrivata dall’Ustif (Ufficio speciale trasporti a impianti fissi) il via libera al revamping di vecchi treni «che erano stati programmati da anni ma ci serviva l’autorizzazione di una delle agenzie burocratiche che ci mettono duecento anni. Abbiamo accelerato i tempi e abbiamo avuto l’approvazione tecnica per il lavoro per Firema. La prossima settimana si parte con il primo treno. In due anni e mezzo avremo il parco di mezzi pubblici su ferro e gomma più moderno d’Italia».

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE