Traffico di droga a Ischia, chiesta condanna per la donna del gruppo di Pollena LEGGI I NOMI


646

Molto pesanti le richieste del pubblico ministero legate ad una vicenda che ha a che fare con un’indagine sul traffico di sostanze stupefacenti. Per Alessandro Santoro l’accusa ha chiesto sei anni di reclusione, per Emanuele Santoro sette anni e sei mesi, per Vittoria Santoro cinque anni, per Gianfranco Santoro sei anni e sei mesi di reclusione. Per tutti gli altri imputati sono state formulate richieste tra i cinque e i sette anni, ovviamene parliamo del primo grado di giudizio. La IX sezione del Tribunale ha deciso che la prossima udienza si svolgerà il 27 settembre. I fatti in questione risalgono al lontano 2014, quando i carabinieri della Compagnia di Ischia, all’epoca guidati dal capitano Andrea Centrella, diedero esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere disposta dal GIP del Tribunale di Napoli, su richiesta della Direzione nazionale antimafia, nei confronti di nove persone indagate per associazione per delinquere finalizzata al traffico e alla cessione di ingenti quantitativi di sostanze stupefacenti, hashish e cocaina, tra Napoli e Ischia. Le persone arrestate erano Enrico Di Costanzo, nato a Lacco Ameno nel 1989, Salvatore Laudani, nato a Forio nel 1973 e Luigi Russo, nato a Napoli nel 1979. Gli altri destinatari della custodia cautelare furono Pasquale Paduano, nato a Napoli nel 1991, Carmela Parziale, nata a Napoli nel 1963, Alessandro Santoro, nato anche lui a Napoli nel 1982, Gianfranco Santoro nato a Senigallia nel 1949, Tonia Sarno, nata a Pollena Trocchia nel 1983. A seguito di questi arresti si riuscì a delineare e individuare compiutamente l’assetto criminale dell’organizzazione che continuò a gestire il traffico illecito, segnando un percorso criminoso che dai quartieri del Pallonetto, Santa Lucia e Rione De Gasperi della città di Napoli arrivava a Ischia.



Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE