Striano e l’emergenza rifiuti, il vicesindaco Cordella ringrazia i cittadini


636

È di questa mattina la nota ufficiale con la quale il vicesindaco di Striano, Antonio Cordella, ha voluto fare il punto della situazione in merito alla sospensione del servizio di raccolta dei rifiuti organici. “Il tutto origina dalla chiusura del piú grande centro di stoccaggio della frazione umida che fa capo ad un’azienda padovana, la S.E.S.A., nella quale confluiscono i rifiuti organici provenienti da tre regioni, Campania, Sicilia, Puglia” spiega Cordella. “Stiamo cercando delle soluzioni alternative attraverso la Helios srl, la ditta che gestisce il servizio di raccolta per conto del comune di Striano, ma per adesso, a causa di dinieghi e tempi tecnici, siamo al nulla di fatto” precisa il vicesindaco. Il quale nella sua nota, ha poi voluto ringraziare i cittadini strianesi per aver compreso il momento di difficoltà, sopportando il disagio per l’impossibilità di conferire all’ esterno delle proprie abitazioni i rifiuti organici. Un’ ordinanza sindacale ha infatti vietato in questi giorni tale prassi, al fine di limitare al minimo possibili ricadute in termini igienico-sanitari, complice anche il gran caldo estivo. A margine del comunicato di Cordella, si fa presente alla cittadinanza che il servizio di raccolta dell’umido riprenderà regolarmente da mercoledì prossimo 3 luglio, salvo ulteriori slittamenti. Il disagio, per ora, sarà limitato al divieto di conferimento domenicale, previsto dalle 21 di questa sera fino a domattina.



Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE