Si è arrampicato altissimo sul Vesuvio, quasi fino al cratere, poi è caduto in un dirupo rischiando di morire sia per il ruzzolone che per i massi che continuavano a precipitare. Si tratta di un 35enne di Boscotrecase che è stato miracolosamente salvato grazie ad alcune guide che l’avevano visto vagare per i sentieri.

L’uomo, secondo quanto appreso, avrebbe problemi di carattere psicologico e nella caduta avrebbe subito delle ferite alla testa e sparse per il corpo anche se non sarebbe in pericolo di vita. Adesso il 35enne si trova all’ospedale Maresca di Torre del Greco.