Morire per un malore a 39 anni nonostante un fisico atletico ed una preparazione adeguata. Storie che purtroppo si ripetono e che in questo caso hanno colpito San Giuseppe Vesuviano città che piange Marco Casillo padre di due bambini piccoli e che avrebbe compiuto 40 anni ad agosto. Pilota della Scuderia Vesuvio ed orafo è stato colto da un malore al Tarì di Marcianise mentre stava lavorando.

Questo è il cordoglio della Scuderia Vesuvio: «Ci sono notizie che non vorremmo ricevere mai e questa è una di quelle. Oltre ai rapporti professionali tra la Scuderia Vesuvio e la famiglia Casillo, da anni ci lega una profonda amicizia. Marco da sempre è stato un ragazzo genuino, sincero, di rara bontà, sul quale contare, un sostenitore della prima ora che non ha mai esitato a dare tutto se stesso. Con lui se ne va la parte più bella del motorsport. Alla moglie, ai suoi adorati bambini e a tutta la sua Famiglia va il nostro abbraccio».