Racket al cantiere edile di Pompei, per i due dei Cesarano scatta l’arresto dell’Antimafia


1343

Antonio Maragas, 51enne e Giovanni Battista Lambiase Grimaldi, 53enne, entrambi stabiesi, furono arrestati 20 giorni fa dai carabinieri della compagnia di Castellammare diSstabia per estorsione aggravata da metodo e finalità mafiosi. Vennero bloccati nel bar in cui avevano dato appuntamento alla vittima, un imprenditore edile i cui dipendenti stavano ristrutturando un condominio a Pompei, la quale avrebbe dovuto consegnare loro 500 euro come anticipo dell’estorsione.



Dopo l’arresto davanti al bancone del bar, Maragas e Lambiase Grimaldi vennero tradotti nel centro penitenziario di Secondigliano e oggi, in carcere, i carabinieri hanno dato esecuzione nei loro confronti all’occc emessa dal g.i.p. del tribunale di Napoli su richiesta della d.d.a. per estorsione aggravata.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE