Palma Campania, revocata l’agibilità a 9 case di via Marconi: erano troppe sporche


1424

Non si ferma l’attività di Polizia Municipale ed Ufficio tecnico del Comune di Palma Campania, volta a far emergere tutte le situazioni di illegalità presenti sul territorio per ciò che concerne le condizioni igienico-sanitarie delle abitazioni in cui alloggiano in particolar modo cittadini provenienti dal Bangladesh. Nella centralissima via Marconi, un altro blitz degli agenti e dei tecnici del Comune, ha portato alla scoperta e alla conseguente revoca dell’agibilità alloggiativa, a ben nove appartamenti in cui è stata rilevata una condizione generale ai limiti della vivibilità.



«Vivere in queste condizioni – il commento del sindaco Nello Donnarumma – è semplicemente disumano. Nonostante i nostri sforzi, si continua in questa attività di sfruttamento della comunità bangladese presente sul territorio per biechi fini economici in totale sprezzo delle più elementari regole di civiltà ed umanità. Non so se la brama di guadagno per qualcuno valga tutto lo squallore che, grazie all’aiuto della Polizia Municipale e del nostro Ufficio tecnico, stiamo portando a galla, ma di certo, a questi signori, deve giungere un messaggio forte e chiaro: noi non ci fermeremo. Palma Campania non può continuare così. Il mio concetto di integrazione è ben diverso da questo. Proseguiremo in quella che considero una battaglia di civiltà fino a quando saremo al governo del paese. Fino a quando troveremo appartamenti ridotti in questo stato. Fino a quando degli esseri umani saranno costretti a vivere in queste condizioni. Gli speculatori sono avvisati».

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE