Capitello ritrovato ad Ottaviano, interrogazione al ministro della deputata Silvana Nappi


2631

Interrogazione Parlamentare a risposta scritta al Ministro della Cultura Alberto Bonisoli da parte della deputa sangennarese, Silvana Nappi e altri quattro deputati del Movimento Cinque Stelle, Manzo, Parentela, Villani e Menga. Sul sito del rinvenimento del Capitello, occorre intervenire subito, disponendo un sondaggio preliminare di scavo propedeutico a un eventuale e successivo vincolo archeologico. Negli anni Ottanta, nel corso dei lavori per la costruzione di una scuola elementare tra Ottaviano e Piazzolla di Nola, in località Albertini, fu rinvenuto un capitello in composito in marmo bianco di pregevole fattura e recentemente altri reperti, anche del Bronzo Antico. Visto l’importanza del Capitello, per dimensioni e tipologia e il giudizio di Giuseppe Vecchio, ispettore per l’area nolana della Sovrintendenza archeologica di Napoli, ebbe a definirlo «reperto importantissimo», forse si trattava della dimora «apud Nolam», nei pressi di Nola, dove il primo Imperatore di Roma, Gaio Giulio Cesare Ottaviano Augusto, stroncato da un malore, il 19 agosto del 14 d.c. emanò l’ultimo respiro all’età di settantasei anni. Il capitello attualmente è esposto nel Museo Archeologico di Nola. L’associazione Spartacus chiede un intervento rapido al Ministro Bonisoli, almeno per il vincolo Archeologico in tutta l’area, prima che altro cemento seppellisce per sempre la Storia e la Cultura di un luogo che può essere traino per lo sviluppo e il turismo di tutto il Centro Sud.



Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE