Vendono falsi posti di lavoro per Italo: a processo due nolani e due stabiesi ECCO I NOMI


1684

Promettevano falsi posti di lavoro nei treni Italo. A riportare la notizia è il quotidiano Roma oggi in edicola. Ieri sono ascoltate tre vittime che non denunciarono i fatti. «Pagai 8.500 euro per avviare un corso di formazione retribuito che poi mi avrebbe fatto entrare sui treni ad alta velocità della Ntv» hanno raccontato i tre disoccupati illuso dal posto fisso. Una vicenda per cui sono finiti a processo – davanti ai giudici del tribunale di Torre Annunziata – 4 imputati (uno nel frattempo è deceduto). Gli stabiesi Francesco Buondonno e Francesco d’Assisi di Maio, e i nolani Andrea Viscardi e Giulio Raimo accusati di aver messo in piedi un’associazione a delinquere finalizzata alla truffa.



Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE