Truffa dei diamanti a Pompei, i tre accusati: «Risarciremo l’anziano» ECCO I NOMI


829

I tre uomini accusati della truffa dei diamanti arrestati dai carabinieri di Pompei sono stati condotti stamani davanti al Gip del Tribunale di Torre Annunziata, dr.ssa Emma Aufieri, e sottoposti ad interrogatorio di garanzia. Qui hanno ammesso l’addebito offrendosi disponibili a risarcire il danno. Si tratta di Bruno Mascitelli, 39enne impiegato della intendenza di finanza, considerato il registra del gruppo; Salvatore Lo Piccolo 74enne, il cosiddetto gemmologo; e Luigi Infusini, 60enne, che si spacciava per il marinaio finlandese. I tre sono tutti di Napoli. Secondo quanto emerso i tre avrebbero venduto dei falsi diamanti ad un anziano di Pompei per 1.200 euro.



Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE