Spari a Noemi, caccia a Nola a chi nascondeva il fratello del sicario di camorra


3043

Questa mattina Antonio Del Re, 18anni, sarà ascoltato a Napoli dal gip per la convalida del fermo disposto dalla Dda partenopea. È il fratello di Armando, il 28enne che avrebbe fatto fuoco in piazza Nazionale ferendo per sbaglio una bimba di 4 anni, sua nonna e Salvatore Nurcaro, il 32enne pregiudicato reale bersaglio del raid.



Armando è stato già interrogato al carcere di Siena sabato pomeriggio e ha sostenuto di essere innocente e di avere un alibi per quel giorno. Antonio è stato arrestato a Nola con l’accusa di concorso in tentato omicidio aggravato come il fratello, perchè avrebbe con lui pianificato l’agguato e lo avrebbe protetto nella fuga durante i primi sei giorni di indagine serrata di polizia, carabinieri e guardia di finanza. Il gip di Siena ha tempo fino a questa mattina per convalida il fermo. In questo caso manderà gli atti a Napoli per competenza territoriale. Intanto è caccia anche a chi ha nascosto nel Nolano il 18enne.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE