Sant’Anastasia, strappato striscione della Nigro: veleni sulla campagna elettorale


981

Il Coordinamento cittadino di “Sviluppo e Territorio per Sant’Anastasia” condanna sdegnato il vile gesto che nella notte ha colpito la candidata dottoressa Stella Nigro. Il suo striscione è stato infatti strappato e la Nigro sui social ha commentato: «Non si vince la campagna elettorale facendo strappare gli striscioni degli avversari da ragazzini».



I responsabili della lista aggiungono: «L’atto vandalico compiuto colpendo uno degli striscioni affissi per la campagna elettorale testimonia un pessimo clima di scontro personale che sta caratterizzando una campagna elettorale che invece deve vivere solo di una giusta e sana dialettica politica e tra i candidati. “Sviluppo e Territorio per Sant’Anastasia”, in linea con l’appello pubblico del Sindaco Lello Abete, non risponderà ad alcuna provocazione. Continueremo a parlare solo con la Città e gli Anastasiani, nella consapevolezza che le nostre azioni concrete e incisive stanno dando risultati reali alla Comunità di Sant’Anastasia. All’amica Stella Nigro va tutta la nostra vicinanza e solidarietà, nella certezza che la sua e la nostra campagna elettorale proseguirà più forte e più convinta di prima. Avanti tutta, insieme», affermano il consigliere regionale Alfonso Longobardi, fondatore del Movimento Sviluppo e Territorio e Carmine Manfellotti, Coordinatore lista Sviluppo e Territorio per Sant’Anastasia.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE