C’è una parte di San Giuseppe Vesuviano che proprio non vuole la visita di domani del ministro dell’Interno, Matteo Salvini. E non solo per le scuole che chiuderanno in anticipo o per le strade che resteranno off limits per motivi di sicurezza. Ma qualcuno proprio non digerisce il passato contro il Sud del leader della Lega, tant’è che nella notte sono apparsi alcuni striscioni in città.

Le critiche, nei due “manifesti pubblici” riguardano sia lo stesso Salvini che il sindaco sangiuseppese Vincenzo Catapano, il primo della Lega in Campania. In uno degli striscioni c’è scritto: “San Giuseppe non si Lega”. Più forte il secondo che recita: “Catapano macchiettista, il paese non è leghista”. Insomma, probabilmente domani non mancherà la tensione.