Le lacrime della figlia di Imma Villani nel ricordo della mamma uccisa a Terzigno


6448

Sara Marini e Rita Villani sono le responsabili dell’Ufficio Violenza di Genere al Commissariato di Castellammare di Stabia. Sono state le promotrici della istituzione della “Stanza di Imma” che accoglierà le vittime della violenza di genere. «Svolgo questo incarico da sette anni – racconta Rita Villani – Imma era mia nipote. Ed io non ho potuto sottrarla alla morte avvenuta per mano del marito. Fu assassinata con un colpo di pistola al volto, davanti alla scuola». Inaugurando la stanza che oggi porta il nome della giovane mamma uccisa il 19 marzo 2018 a Terzigno, l’ispettore superiore, Rita Villani, ha donato un piccolo gioiello alla nipotina, che tra poco farà la Prima Comunione.



«In questo giorno in cui sei così vicina agli angeli – ha scritto in un biglietto la zia alla nipotina – che tu sia il simbolo e lo strumento della pace e dell’amore pieno, con il tuo cuore. Questo augurio sincero è anche per ringraziare la tua mamma a cui, nel ricordo, è dedicata questa stanza, come sicuro riferimento per tutte le donne che combattono ogni giorno e che da oggi sono meno sole. Gli amici del Commissariato». Un biglietto che l’ispettrice non è riuscita a leggere, commuovendosi sul finale. E che anche la piccola ha bagnato con le sue lacrime, facendo piangere tutti.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE