Furti nelle scuole, divieto di dimora per due giovani di Somma Vesuviana


1184

Divieto di dimora in Campania per due giovani di somma Vesuviana, già noti alle forze dell’ordine, ritenuti responsabili dei due furti messi a segno il 23 e 27 novembre scorsi ai danni degli istituti scolastici ‘Vanvitelli’ e De Sanctis’. Il provvedimento è stato emesso dal gip presso il tribunale di Nocera Inferiore. Secondo i carabinieri della stazione di Airola che hanno condotto le indagini i due, di 23 e 38 anni, tra il 21 ed il 27 novembre avrebbero messo a segno vari colpi in più istituti scolastici. Avrebbero rubato: 34 personal computer all’interno dell’edificio scolastico di Castel San Giorgio a Salerno per un valore di euro 17mila euro; 70 euro all’interno della casa comunale di Bellona in provincia di Caserta; 14 computer all’interno dell’edificio scolastico di Formicola (Caserta) per un valore di oltre 5mila euro; 350 euro da un centro analisi di Formicola; 25 euro all’interno della casa comunale di Liberi (Caserta); 10 computer dall’istituto scolastico di Sant’Angelo in Formis (Caserta) per 5mila euro; 300 euro dal Comune di Conca della Campania (Caserta); 24 pc dall’istituto scolastico di Conca della Campania per 6mila euro; 18 computer, 2 monitor, 22 tablet e 600 euro dall’edificio scolastico di Airola (Benevento) per un valore di euro 8.603,00; 21 computer portatili dall’edificio scolastico di Moiano (Benevento) per un valore di 10mila euro. I due, inoltre sono indagati anche danneggiato la porta d’ingresso del comune e della scuola di Forchia. Ora dovranno rispondere del reato di furto aggravato in concorso e danneggiamento.



Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE