Torna in aula Franco Casillo, il boss del Piano Napoli di Boscoreale noto come “A’ Vurzella”. Il capoclan ha infatti testimoniato nel processo contro i carabinieri infedeli accusati di averlo aiutato nel traffico di droga. A riportare la notizia è il quotidiano Roma oggi in edicola. Casillo ha confermato praticamente tutte le accuse che aveva mosso anni fa contro l’ex comandante dei carabinieri Pasquale Sario, e i suoi uomini fidati Sandro Acunzo e Gaetano Desiderio. Soprattutto sulla figura di Acunzo, Casillo si è soffermato molto, ricostruendo vari episodi. Il boss Casillo frattanto risulta condannato in secondo grado a 8 anni e mezzo di reclusione per traffico di droga.