Si è concentrata a Poggiomarino e nelle aree limitrofe dei comuni confinanti l’attività dei carabinieri della Forestale di Roccarainola, che in un’operazione lunga un mese circa ha chiuso sei autolavaggi e ne ha multati altri cinque. Alcune delle attività colpite, frattanto, si sono messe in regola ed hanno regolarmente riaperto. Per molti il problema riscontrato è stato quello dell’inquinamento con le aziende che sversavano i propri rifiuti speciali direttamente nel sottosuolo privi di qualsiasi forma di depurazione acque. Le multe, per ognuno degli autolavaggi, sono state di circa 10mila euro.