Identificato e denunciato dai carabinieri di Cavalese, in Trentino, un trentenne residente a Somma Vesuviana perchè accusato di aver più volte utilizzato indebitamente i dati della carta di credito di un turista della provincia di Verona. La carta – hanno accertato gli investigatori – era stata usata per effettuare ricariche telefoniche. Multati sempre dai carabinieri marito e moglie perchè sorpresi in evidente stato di ubriachezza in un centro sportivo della val di Cembra dove era in corso un torneo di calcio giovanile.