Sfollati degli Incurabili negli hotel di Sant’Anastasia, la protesta: «È troppo lontano»


1195

Incontro tra il commissario straordinario dell’Asl Napoli 1 Ciro Verdoliva e un gruppo delle 21 famiglie sfollate dalle abitazioni di piazzetta della Consolazione dopo lo sgombero, lo scorso sabato, degli Incurabili, ed ora ospitate in due alberghi a Sant’Anastasia e Castello di Cisterna. «Vogliamo avvicinarci al centro di Napoli, soggiornare così lontano è un ulteriore problema dopo quello degli sgomberi» la richiesta dei residenti, una settantina in tutto. «Purtroppo quelle due strutture sono state le uniche che siamo riusciti a trovare in tempi brevi, è complicato ricevere disponibilità di alberghi che ospitino per un tempo indefinito degli sfrattati», la risposta del commissario Verdoliva che chiede un tavolo in Prefettura sulla vicenda del crollo e evacuazione degli Incurabili, per i quali alcuni comitati cittadini chiedono l’intervento del ministro della Cultura Alberto Bonisoli.



Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE