Pomigliano, via ai lavori della Cittadella Scolastica: sarà grande come 4 campi di calcio


737

È di 27mila metri quadrati, l’equivalente di 4 campi di calcio, l’area consegnata all’impresa che si è aggiudicata l’appalto per la realizzazione della Cittadella Scolastica di Pomigliano d’Arco, la prima Cittadella dell’area metropolitana di Napoli e una delle più grandi d’Italia. Alla presenza del Consigliere Delegato alla Scuola della Città Metropolitana, Domenico Marrazzo, sono stati dunque firmati i documenti di consegna e ultimate le operazioni per l’avvio dei lavori: si procederà ora con una rapida bonifica dell’area, così come previsto dalla normativa, per poi dare luogo alle attività di scavo.



La Cittadella Scolastica sorgerà in Via Nazionale delle Puglie, in un’area strategica ben connessa al centro di Pomigliano ed al suo hinterland attraverso le infrastrutture viarie e ferroviarie, oltre che mediante una serie di percorsi pedonali che la rendono facilmente raggiungibile dai principali luoghi della città. La scuola non presenterà un unico edificio, ma si articolerà, appunto, come una «cittadella»: saranno sei, infatti, i corpi di fabbrica, collegati tra di loro da un “forum”, una vera e propria piazza coperta da una struttura in vetro stratificato colorato capace di far penetrare la luce solare diretta, creando diverse atmosfere durante il corso della giornata.

Quattro edifici sono destinati ad ospitare le aule didattiche, 102 in tutto, per una capienza complessiva di 2.500 studenti, 20 laboratori e uffici di segreteria, mentre gli altri due padiglioni sono dedicati uno alla palestra ed uno ad un auditorium da 200 posti. La palestra avrà al piano terra un campo di basket e due campi di pallavolo, oltre che 2 blocchi di servizi e docce. Al primo piano, invece, due sale ginniche. Prevista anche un’area sportiva esterna –con struttura pressostatica e tribune – articolata in un campo di basket ed uno di pallavolo.  Circa 5.000 i metri riservati al verde attrezzato.

Si può parlare, altresì, di una vera e propria Cittadella “green”: è stata, infatti, utilizzata una progettazione innovativa di impianti meccanici, di coibentazione, isolamento e contenimento dei consumi energetici, dal fotovoltaico fino alla produzione di acqua calda sanitaria da recupero termico. L’investimento complessivo della Città Metropolitana è pari a 22 milioni di euro.

«L’avvio dei lavori – ha affermato il Sindaco Metropolitano, Luigi de Magistris – costituisce un’ulteriore dimostrazione del fatto che durante la nostra amministrazione, nonostante i tagli imposti dal Governo, è stata messa in campo la maggiore quantità di risorse per le scuole a Napoli e nella Città Metropolitana dai tempi del terremoto. Stiamo compiendo uno sforzo straordinario affinché i nostri giovani possano acquisire la migliore formazione possibile per affrontare con le giuste potenzialità la sfida dell’inserimento nel modo del lavoro. Gli studenti di Pomigliano e di tutta l’area interessata devono essere messi nelle condizioni di poter studiare al meglio. Ci siamo assunti importanti responsabilità per il loro futuro».

«Quello di Pomigliano – ha sottolineato Marrazzo – sarà uno tra i principali complessi scolastici in Europa per dimensioni, importanza, attenzione all’ambiente e sicurezza attiva in caso di terremoti. È stato fatto un grande lavoro, per il quale voglio ringraziare il Sindaco de Magistris, il Consiglio Metropolitano e tutta la struttura tecnica. Non appena sarà pronto, saranno dismessi edifici per cui la Città Metropolitana paga ogni anno oltre un milione di euro all’anno per fitti passivi. Prosegue così la nostra azione per diminuire i costi dovuti proprio ai fitti che ci ha consentito in questi ultimi mesi di giungere ad una riduzione del 30%». La consegna della cittadella scolastica è prevista entro poco più di due anni.

Ha espresso la sua soddisfazione il Sindaco di Pomigliano, Raffaele Russo: «Si tratta di un intervento che la comunità pomiglianese, in particolare quella scolastica, aspettava da tempo: siamo dunque molto contenti per la realizzazione di quest’opera che si aggiungerà alle numerose scuole già presenti in città».

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE