Il personale della Polizia Metropolitana di Nola ha tratto in arresto, intorno alle 8, a Nola, D.N.C. mentre era intento a incendiare rifiuti pericolosi del cantiere edile in cui lavorava da tempo. Denunciato in stato di libertà anche il titolare dell’azienda Edil Frama Mar srl. Sequestrati 40 metri cubi di rifiuti tra cui plastica e imballaggi di materiali tossici.

L’azienda era munita di un apposito braciere da cui si evince che abitualmente incendiasse i rifiuti prodotti anziché smaltirli regolarmente. In svolgimento presso il Tribunale di Nola l’udienza per direttissima. Ulteriori indagini dalla Polizia giudiziaria coordinata dal comandante Lucia Rea e dal Tenente, Andrea Valente, sono ancora in corso.