Era sottoposto agli arresti domiciliari per maltrattamenti in famiglia, nonostante la detenzione, S.C., pregiudicato 37enne di Boscotrecase, non ha esitato a ripetere il reato di stalking e, dopo aver preso parte all’udienza con la quale venivano confermati gli arresti domiciliari, non è tornato alla detenzione in casa, ma si è recato all’abitazione della moglie per minacciarla nuovamente. Era stata peraltro la stessa Corte oplontina ad autorizzare il 37enne a raggiungere il tribunale con mezzi propri, per assistere al suo stesso processo, una pratica usuale – raccontano gli inquirenti – per chi è ai domiciliari.