Bomba della Guerra esplode nel mare Vesuviano: scoppio spettacolare


1162

Palombari in azione nelle acque antistanti il litorale torrese: fatto brillare un ordigno risalente alla seconda guerra mondiale. Tutto è nato dalla scoperta fatta dall’equipaggio di un peschereccio, che nei giorni scorsi aveva recuperato involontariamente il residuato bellico prima che la rete da pesca si rompesse.



La zona interessata, quella posta al largo della Torre di Bassano, è stata interessata da pattugliamenti del Gruppo operativo subacquei del comando subacquei ed incursori della Marina Militare, distaccati presso il nucleo Sminamento difesa antimezzi insidiosi. Questa mattina i palombari della Marina hanno proceduto alla neutralizzazione dell’ordigno che, con tutte le cautele del caso, è stato imbragato, sollevato dal fondo e tenuto in sospensione da un galleggiante, per essere rimorchiato a lento moto fino a circa 3 miglia dalla costa, in un’area appositamente individuata dall’autorità marittima. Raggiunta la zona di sicurezza, la bomba è stata distrutta attraverso le procedure tese a preservare l’ecosistema marino. Dell’imminente esplosione è stato avvertito anche l’Osservatorio Vesuviano, i cui strumenti hanno registrato l’onda d’urto provocata dalla deflagrazione.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE