Una ditta che commercia carburante all’ingrosso e al dettaglio non teneva il registro di carico e scarico dei rifiuti. Nell’area di pertinenza, inoltre, c’era un’autocisterna incidentata con tracce di liquido infiammabile e parzialmente bruciata ma anche pneumatici abbandonati, parti meccaniche di auto, plastica e fusti di carburante. Lo hanno scoperto i carabinieri della stazione di San Vitaliano e della stazione forestale di Marigliano durante un controllo per la prevenzione dei reati ambientali.

I militari hanno anche sorpreso alcuni dipendenti della ditta a scaricare rifiuti solidi urbani da alcuni automezzi per stoccarli in dei cassoni, il tutto abusivamente. L’amministratrice della ditta è stata denunciata per gestione di rifiuti non autorizzata e le è stata comminata una sanzione amministrativa di più di 5mila euro. Sequestrati l’area, gli automezzi ed i cassoni colmi di rifiuti.