Wynn’s e Autoricambi Nova insieme per difendere l’ambiente e le officine


891

Niente più spesi folli e lavori invasivi per mettersi in regola con lo smaltimento delle acque reflue. La soluzione arriva da Wynn’s e da Autoricambi Nova che sul territorio vesuviano, nolano e dell’agro-sarnese sta installando una succulenta novità che fa bene all’ambiente ed anche ai portafogli dei titolari di officine. SI tratta dalla vasca “lavapezzi” Eco Parts Cleaner, la Epc. Distribuita da Rilub, azienda di Ottaviano leader nell’aftermarket. Uno strumento che permette di rispettare tutte le normative di legge, con i regolamenti in materia ecologica che obbligano gli autoriparatori a munirsi di vasche a tenuta per lo smaltimento delle acque reflue, liquami che poi andrebbero prima analizzati e poi smaltiti a costi elevati, così come avviene tuttora. Ma con la vasca mobile della Wynn’s il problema è risolto.



La vasca è alta un metro, larga 80 centimetri e profonda 90, dunque è tutt’altro che ingombrante. Il liquido utilizzato per lavare i pezzi, che è il vero punto di forza dell’impianto mobile della Wynn’s è “eco” sotto ogni punto di vista: non ci sono rischi di inalazione né legati al contatto, non è infiammabile, non ci sono impatti ambientali, né costi di smaltimento dei rifiuti così come vincoli di regolamentazione per gli scarti. “Eco Liquid”, in tal senso, si basa sull’utilizzo dei microrganismi, una delle soluzioni già un tempo più utilizzate per rimediare all’inquinamento accidentale da petrolio. Chiaramente questi sono totalmente inoffensivi per l’uomo e per l’ambiente. Insomma, Autoricambi Nova è al lavoro sul territorio per garantire in maniera sostenibile ed economicamente conveniente il rispetto dell’ambiente e la salvaguardia del lavoro delle officine.

 

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE