Otto mesi di reclusione ciascuno per 8 giorni di ferie a sbafo all’Hotel de la Poste a Cortina. È finito così il raggiro architettato da Luigi Cozzolino, 76enne e Valerio Perillo, 38enne entrambi di San Gennaro Vesuviano. I due erano finiti alla sbarra con l’accusa di truffa in concorso per la vacanza fatta dal 23 al 27 dicembre 2011 a de la Poste, pagata con una carta di credito non coperta. Il conto totale era di 4.530,50 euro, ma ieri il giudice nella sua sentenza ha condannato gli imputati anche a risarcire i danni, oltre alla condanna penale.