È scappato per due volte, opponendo anche resistenza ai carabinieri. Ieri è scattato il secondo arresto per Pietro Paolo Carbone (nella foto), 35enne di Boscotrecase. L’uomo era fuggito da una comunità di recupero ed era già riuscito a far perdere le sue tracce a distanza di pochi mesi. I carabinieri della stazione di Valle di Maddaloni, in provincia di Caserta, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere disposta dal pm nei confronti di Carbone.

Il provvedimento si riferisce all’evasione del 15 dicembre scorso da parte del pregiudicato dalla Comunità Leo Onlus Ong, dopo la notifica di un’ordinanza di sostituzione della misura dell’affidamento in prova con quella della detenzione in carcere. Per fuggire Carbone, a dicembre dello scorso anno, aveva opposto resistenza nei confronti dei militari, procurando ad uno di essi lesioni con oltre 40 giorni di prognosi e riuscendo a dileguarsi a dopo essersi lanciato dal primo piano della comunità terapeutica. L’uomo era stato arrestato una settimana fa, quando dandosi alla fuga si era ribaltato con la sua auto.