Dalle 17,27 alle 18,32. Un’ora e cinque minuti durante cui si sono registrate ben trenta microscosse alle falde del Vesuvio. Niente di particolarmente grave e nulla che poteva essere avvertito dalla popolazione, visto che il movimento tellurico più forte è stato pari ad appena 1.2 di magnitudo ad una profondità di poco più di un chilometro. Secondo gli esperti si tratta tuttavia di normale attività vulcanica e non è un fenomeno che fa alzare l’attenzione rispetto al Vesuvio.