Era ubriaco e pur sfuggire all’arresto non ha trovato di meglio che fingere di essere addirittura Andrej Shevchenko, l’ex attaccante che fece grandissime cose soprattutto nel Milan e dunque molto noto in Italia. Si tratta di un 40enne polacco, quindi neppure connazionale del campione. I fatti a Boscoreale dove C.G. era fuggito dai domiciliari ed è stato ritrovato in un casolare di San Giuseppe Vesuviano dai militari boschesi che gli davano la caccia da alcuni giorni.