Rapina alle Poste, 4 arresti: sono di Ottaviano e dell’area torrese ECCO NOMI E VOLTI


7651

Un’impronta digitale ha permesso ai carabinieri del Nucleo Investigativo di Verbania, in Piemonte, di arrestare i responsabili della rapina, lo scorso 3 dicembre, alle Poste di Nonio. Si tratta di quattro uomini di origini campane tra 25 e i 63 anni. Si tratta di: Maurizio Esposito, 45 anni, di Napoli, Nunzio Amato, 24enne di Torre Annunziata, e Angelo Annunziata, 48 anni, di Ottaviano, tutti ora detenuti nel carcere di Poggioreale. In manette anche il presunto basista: Ignazio Moccia, un carpentiere di 63 anni, incensurato di Cesara, nel Verbano.



Devono rispondere di rapina aggravata in concorso e porto illegale di armi in concorso. La manda mise a segno il colpo di prima mattina: dopo aver minacciato la direttrice dell’ufficio postale, i quattro malviventi si sono fatti consegnare 7mila euro in contanti e sono fuggiti. Grazie all’indicazione della direttrice, i militari dell’Arma sono riusciti a isolare un’impronta digitale, ricondotta dai Ris di Parma ad uno dei pregiudicati residenti nel Napoletano. Le indagini dei carabinieri di Omegna e del Comando di Verbania hanno permesso di risalire agli altri tre della banda, compreso il basista, un insospettabile carpentiere di 63 anni di origini campane, ma residente a Cesara, nel Cusio.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE