Compie 50 anni mentre è agli arresti domiciliari, ma nella sua azienda festeggia i 50 anni con un party con tanto di catering e invitati. Si tratta di Vincenzo La Gatta, accusato dell’omicidio di Giuseppe Di Marzo, avvenuto all’antivigilia di Natale del 2017 a Pomigliano D’Arco dove ha sede anche la nota azienda di aeronautica dello stesso La Gatta. Durante la festa di compleanno sono intervenuti i carabinieri per le indagini del caso. A riportare la notizia è Il Mattino.

Secondo quanto appreso, La Gatta è ai domiciliari proprio nella sua stessa azienda e per questo motivo avrebbe invitato amici e parenti per i suoi 50 anni proprio in una delle sale dello stabilimento. Chiaramente è stato necessario appurare se il party fosse possibile visto il regime cautelare vigente e sono in corso gli accertamenti di rito. Una festa con tanto di artigiani gelatieri e rosticcieri che ha inevitabilmente scatenato l’indignazione da parte dei familiari di Di Marzo.