A Pomigliano d’Arco, gli agenti della Polizia di Stato del Distaccamento Polizia Stradale di Nola, a seguito di una segnalazione anonima, hanno proceduto alla ricerca di una vettura Nissan Qashqai quale provento di attività illecita avvenuta in Polonia. Dopo una breve ma intensa indagine, hanno trovato il veicolo parcheggiato in un piazzale ubicato al centro di Pomigliano d’Arco, pertanto hanno proceduto all’attività di appostamento in attesa che giungesse sul posto l’utilizzatore. Quest’ultimo, giunto sul posto, alla vista degli Agenti, nel tentativo di eludere il controllo, si è velocemente allontanato facendo perdere le proprie tracce. I poliziotti, ai quali la fonte anonima aveva anche riferito dove viveva la persona che stavano ricercando, decidevano pertanto di effettuare perquisizione domiciliare presso la casa del reo, alla presenza del fratello A.C.A. 24 enne di origine peruviana e residente a Pomigliano d’Arco dove rinvenivano circa 18 grammi di marijuana. In seguito sollecitato dal fratello, il giovane che si era dato alla fuga tornava nei pressi del piazzale dove era parcheggiata l’autovettura, dove veniva identificato per A.C.A.J. 21enne di origine peruviana, e, dopo aver ammesso le proprie responsabilità alla presenza degli Agenti della Polizia Stradale, veniva denunciato in stato di libertà per ricettazione, mentre il fratello A.C.A. veniva sanziona nato ai sensi dell’articolo 75 del D.P.R. 309/90. Sono in corso indagini finalizzate ad accertare eventuali collegamenti con la criminalità locale.