A conclusione di accertamenti disposti dal Ministero della Salute concernenti cosiddetti “prodotti pericolosi”, il personale del Nas di Napoli ha segnalato alle competenti autorità un’azienda con sede a Poggiomarino, per aver importato per la successiva commercializzazione, in campo nazionale, oggetti risultati “non conformi” alla normativa vigente, come attestato dall’Iss, preventivamente già sottratti alla diffusione in commercio.