Piano Napoli, sfratti e malori: il sindaco chiede di ridurre gli sgomberi degli abusivi


983

Dopo le proteste, con blocco stradale, inscenate ieri mattina da un gruppo di cittadini del rione Piano Napoli Villa Regina per contestare l’esecuzione dello sgombero di un alloggio disposto dall’Autorità Giudiziaria, il sindaco Antonio Diplomatico ha riunito d’urgenza la giunta comunale e le forze politiche di maggioranza per esaminare la complessa problematica dell’occupazione abusiva di appartamenti di proprietà del Comune nei due rioni Piano Napoli. «La situazione in questi ultimi giorni sta assumendo contorni particolarmente delicati che investono la sicurezza pubblica e la civile convivenza della nostra comunità – spiega il sindaco Antonio Diplomatico – ed è nostro dovere assumere ogni adeguata iniziativa anche per fare chiarezza su un fenomeno che nel tempo si è cronicizzato. È opportuno ricordare che lo sgombero dell’appartamento al Piano Napoli di Villa Regina, oggetto della contestazione, è stato disposto dalla Procura della Repubblica di Torre Annunziata a carico di un nucleo familiare con problemi di giustizia. L’amministrazione comunale, pertanto, non ha alcun potere di intervento rispetto alle iniziative poste in essere dalla magistratura».



«Tuttavia – aggiunge il sindaco – siamo consapevoli dell’esteso fenomeno di occupazione abusiva di appartamenti ai Piano Napoli, ed è per questo motivo che in questi giorni è in corso un censimento, seppur parziale, che sta facendo emergere situazioni di diffuso disagio sociale. Ci è chiaro che la stragrande maggioranza degli occupanti abusivi sono nuclei familiari, anche con minori e disabili, che vivono in uno stato di profonda indigenza e di bisogno di avere una casa, e la nostra attenzione verso questi concittadini è massima e non tralasceremo alcuna iniziativa per cercare soluzioni comunque legali. È bene dunque – continua il sindaco – scindere i due problemi: le occupazioni abusive per necessità dovute allo stato di indigenza, da quelle poste in essere da soggetti con problemi di giustizia. Il nostro impegno sarà rivolto a fronteggiare l’emergenza che afferisce gli abusivi indigenti senza precedenti penali, tanti dei quali versano anche regolarmente un canone di occupazione, ed è per questo che abbiamo individuato specifiche iniziative da attuare subito: richiesta di urgente incontro con il Ministro dell’interno; richiesta di urgente incontro con il Presidente della giunta regionale della Campania per sollecitare una sanatoria con una specifica legge regionale; istituzione di una commissione consiliare permanente che si interfacci con le citate istituzioni; richiesta di specifici pareri legali. In ogni caso – conclude il sindaco – è bene che si sappia, ogni nostra iniziativa sarà incentrata sempre al rispetto delle leggi e sosterremo ogni attività posta in essere dalla magistratura e dalle forze dell’ordine».

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE