I carabinieri della stazione di Somma Vesuviana hanno arrestato per coltivazione e per detenzione di stupefacente a fini di spaccio Vincenzo Ciccarelli, 41enne e Domenico Cozzolino, 37enne, entrambi di Sant’Anastasia e già noti alle forze dell’ordine. I militari dell’arma hanno fatto irruzione all’interno di una casa in via Orlando, al confine tra Somma e Sant’Anastasia, scoprendo che i due avevano realizzato una complessa serra artigianale per la coltivazione di cannabis.

Nel corso del sopralluogo sono stati rinvenute e sequestrate 288 piante di cannabis del peso complessivo di 50 chili e un complesso impianto realizzato per simulare i ritmi giorno notte e per ricreare un ambiente di calore e umidità utili a far crescere rapidamente i vegetali. vi era infatti l’impianto d’illuminazione e quello di riscaldamento e ventilazione nonché materiale vario per il confezionamento. Gli arrestati sono ora ai domiciliari in attesa di rito direttissimo.