Pretendeva 9mila euro dal suo ex datore di lavoro, il titolare di un’azienda di logistica di Scafati per cui aveva fatto da autotrasportatore. Finisce a processo un 40enne di Pompei, che per arrivare ad ottenere il denaro aveva persino minacciato di voler portare a letto la figlia della vittima. Insieme a queste altre minacce di ogni tipologia, con messaggi sul telefono di puro atteggiamento persecutorio. Già ad agosto il 40enne aveva fermato in strada l’imprenditore, insultandolo e minacciandolo di morte fino all’ingresso dell’azienda. In quella fase scattò il divieto di avvicinamento.