Sarà necessario attendere l’autopsia e chiaramente anche esaminare la cartella clinica, dunque per adesso non c’è nessun indagato anche se secondo quanto si apprende dalla procura di Torre Annunziata è al vaglio la posizione di 15 medici che hanno avuto in cura la 55enne torrese morta nel nosocomio vesuviano, sembrerebbe, per una leucemia fulminante. Un decesso che scatenò la furia di un centinaio di parenti ed amici della vittima, vicina al clan Gionta, con la caccia ai medici ed apparecchiature rotte. Intanto sono scattate le denunce per gli aggressori, mentre si attende di capire se l’equipe sanitaria abbia realmente commesso degli errori così come segnalato dai familiari della vittima.