Un “colpo” riuscì, durante il secondo invece un carabiniere li mise in fuga. I Carabinieri della Compagnia di Torre del Greco hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip di Torre Annunziata su richiesta della locale Procura a carico di 2 indagati ritenuti responsabili di tentato furto e furto aggravato in concorso nonché di resistenza a pubblico ufficiale. Il provvedimento è stato emesso dopo indagini della Stazione di Torre del Greco Centro che hanno permesso di identificare un 50enne del rione della bussola e un 48enne di Ercolano come responsabili di un furto e di un tentato furto di autoradio. Forzando le portiere di macchine parcheggiate su strada a Torre del Greco, nei mesi di aprile e maggio, hanno arraffato -o tentato di farlo- l’autoradio. Il secondo furto non si è verificato grazie all’intervento di un carabiniere libero dal servizio che avendo notato i due intenti a forzare la portiera di una vettura ha loro intimato l’”ALT” mettendoli in fuga. La successiva identificazione è invece avvenuta grazie all’esame di immagini estratte da impianti di videosorveglianza privata. Gli arrestati sono stati tradotti nel carcere di Poggioreale.