«Come vengono chiuse scuole, parchi pubblici e cimiteri noi dovremmo chiudere sempre la Cumana e la Circumvesuviana in queste giornate di vento – spiega Umberto De Gregorio, presidente dell’Eav a “Il Mattino”. Stiamo avendo problemi ovunque che stiamo tamponando. Diversi gli alberi che sono crollati sulle nostre linee aeree. Tutti i nostri dipendenti sono al lavoro e li ringrazio per la solerzia. Le prossime volte in caso di allerta meteo sto pensando seriamente di chiudere la Cumana e la Circumvesuviana». La polemica sembrerebbe essere contro gli enti locali che poco fanno per evitare crolli di alberi, cornicioni ed altro che finiscono poi sui binari o sulle linee elettriche provocando pericolo anche per i passeggeri dei treni. Ad ogni modo le dichiarazioni sembrano essere più una provocazione che altro.