Sospesa al momento la patria potestà sia per la mamma Valentina Casa che per il papà naturale dei bambini, Felice Dorice, di Pompei. Questa la scelta temporanea, e che sarà verificata in futuro, da parte del tribunale dei minori a riguardo del terribile assassinio del piccolo Giuseppe, di soli 7 anni, avvenuto a Cardito per mano del compagno della madre, il 24enne Tony Essoubti Badre.

In alto i genitori naturali, Valentina Casa e Felice Dorice. In basso il patrigno killer, Tony Badre ed il piccolo Giuseppe ucciso a 7 anni

Il piccolo è stato ammazzato a calci, pugni e colpi di scopa per avere rotto una parte del lettino nella sua cameretta, mentre la sorellina di otto anni è stata sfregiata gravemente al volto e si trova tuttora ricoverata all’ospedale Santobono di Napoli dove i chirurgi stanno cercando di ricostruirgli il volto. Al momento anche il terzo figlio di 4 anni non sta con nessuno dei due genitori ed è accolto in una struttura protetta in attesa di chiarire l’intera terribile vicenda.