Autoricambi Nova va tra le officine meccaniche per “spiegare” il cambiamento


1161

È l’anno della svolta anche per Autoricambi Nova e CircoloMotori, per un 2019 che sarà pieno di novità. «Restiamo al servizio dei clienti – spiega il presidente di CircoloMotori e socio di Autoricambi Nova, Giosuè Giugliano – offrendo ricambi di qualità e servizi per le officine così come recita il nostro motto: “Qualità e cortesia sempre al tuo servizio”». Quest’anno, dunque, oltre alla solita assistenza sottoforma di corsi tecnici per gli autoriparatori, o attraverso le messe in fase (ad oggi se ne contano a disposizione per circa il 70% del parco auto attualmente viaggiante ndr), l’obiettivo dell’azienda è di creare un punto d’incontro tra l’esigenza dei fornitori e dell’officina, in modo da poter tirare fuori un anno commerciale molto soddisfacente sia per Nova che le singole attività commerciali clienti e dell’indotto.



Ecco perché già nel 2018 si è pensato di rinnovare il proprio programma gestionale di magazzino, passando da un obsoleto sistema unico, all’attuale Vision, sempre della Proger, azienda napoletana leader nel settore dell’informatica meccanica. Il nuovo software è innovativo e fornisce agevolazioni che le officine possono toccare con mano anche dal punto di vista di prezzi e sconti sulla merce. Per poter affrontare in modo migliore la “rivoluzione”, Nova ha anche pensato di “ritoccare” la logistica, creando un ufficio a disposizione sia degli autoriparatori che dei fornitori in modo da consentire la privacy dei singoli operatori. Partiti ormai con la fatturazione elettronica, l’obiettivo di Autoricambi Nova è di andare a tastare il territorio, inteso come visite periodiche alle officine al fine di rafforzare la collaborazione ed il legame professionale. Ecco perché già a breve ci saranno incontri rivolti ad ascoltare consigli e pareri dei meccanici con l’obiettivo di valorizzare il lavoro comune e migliorare anche il business delle officine clienti. Un progetto formato da Nova, Circolo Motori – tra ricambi e visibilità – e mediante cui si vuole arrivare al consumatore finale con una sola forza a cui si uniscono le officine del gruppo, in vista del cambiamento già in atto verso le auto connesse e ad alta tecnologia. Chiaramente si punta a rafforzare CircoloMotori per prepararlo ad andare sul campo – e non solo dietro ad un banco – insieme ad Autoricambi Nova. Insomma, si vuole costruire una sinergia e fare squadra, in modo anche da poter sfruttare uno sconto maggiore dai fornitori e favorire economicamente l’intera filiera, meccanici naturalmente compresi. «Per questo è di fondamentale importanza la nostra presenza all’Autopromotec di maggio – conclude Giugliano – dove è necessario essere in maggior numero possibile per vedere da vicino il cambiamento nel settore e scegliere la migliore strategia sulle attrezzature».

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE