Spari al matrimonio sulla Panoramica, il pregiudicato del clan condannato a 8 anni


1170

Condannato a 8 anni di carcere per gli spari e la gambizzazione di un uomo avvenuta durante un matrimonio sulla Panoramica del Vesuvio. A riportare la notizia è il quotidiano Roma oggi in edicola. Luigi Mansi, 50 anni, pregiudicato di Boscotrecase, legato al clan Gallo-Limelli-Vangone, è stato ritenuto colpevole di avere ferito a colpi di pistola al Blue Marlin Club, un 46enne di Striano L. F. con un aveva avuto un futile diverbio. I due erano nello stesso locale, chiaramente estraneo da tutto, per due cerimonie diverse. Dalla discussione, però, si era passati alla sparatoria. Un proiettile, con foro di entrata e di uscita, aveva raggiunto alla gamba la vittima, uno degli invitati al banchetto di una coppia di Striano. Per fortuna, il ferito era stato subito trasportato da un altro commensale al pronto soccorso dell’ospedale di Boscotrecase, dove fu curato dai medici.



Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE