Arrestato due volte in pochi giorni per spaccio di droga, riesce ad ottenere il divieto di dimora in Campania. Si tratta di Michele Tufano, 36 anni, di Ottaviano detto “O’ Micione”. Appena qualche giorno fa era stato catturato insieme al sangiuseppese Luigi Batti, 42enne tuttora ai domiciliari. Il giudice del rito per direttissima ha però accolto la tesi dell’avvocato Luca Capasso, spedendo Tufano fuori dalla regione anziché in carcere così come aveva chiesto l’accusa.

I fatti sono accaduti l’altra sera. I carabinieri della stazione di Ottaviano avevano fermato due tossicodipendenti con addosso alcune dosi di droga. Sono stati proprio in consumatori a dire che si erano approvvigionati appunto da Tufano. All’interno dell’abitazione del 36enne non sono state però trovate altre sostanze, ma tanto è stato sufficiente per stringergli nuovamente le manette intorno ai polsi. Stamane il rito per direttissima, con la misura cautelare passata da obbligo di firma a divieto di dimora.