A Nola, a conclusione di accertamenti avviati conseguentemente a quanto emerso nel corso di una verifica igienico-sanitaria, effettuata presso un locale ristorante, bar e braceria ubicato in via San Massimo, i carabinieri del Nas procedevano a segnalare il legale rappresentante alle competenti autorità, per aver realizzato, nei locali interrati e sovrastanti l’attività di ristorazione, un ufficio amministrativo e un deposito alimenti in assenza di autorizzazione in deroga.